Six gone, six to go

Sono andato a fare il controllo dalla dietologa. Risultato netto, -6. Tutto il peso perso di massa grassa, quindi incremento di massa magra e liquidi. Un risultato eccellente, quasi al di là delle mie aspettative. Non di quelle della dietologa, che mi aveva preannunciato che se fossi stato alle regole i risultati sarebbero arrivati.

Camminata mattutina, due fette biscottate con un velo di marmellata a colazione, di feriale insalatona o carne a pranzo e carne o uova/prosciutto/wurstel di tacchino a cena, accompagnati da verdura e frutta. Nel weekend pasta a pranzo e pesce a cena. I quantitativi sono da bambini, ma debbo dire che nel complesso non ho sofferto la fame. La frutta fa tanto, e soprattutto sto cercando di rimodulare la mia testa in modo da accompagnare sempre con verdura e frutta i pasti, in modo da non sfinirmi di pastasciutta o di carne. O di tutti e due😀

La scorsa domenica, complice un umore non proprio sereno, dopo pranzo mi sono avventato sulle fette biscottate. Apro una piccola parentesi per i tre (dei quattro) lettori non romani che non conoscono il biscottificio Gentilini. Lo stabilimento si trova a Roma, sulla Tiburtina, e per tradizione serve prevalentemente il mercato romano. Non c’è coetaneo che non conosca i Novellini e gli Osvego, biscotti che accompagnano ancora oggi le infanzie di molti. Le fette biscottate Gentilini non sono fette biscottate normali. Sono dei veri e propri dolcetti, c’è financo la scorza di limone che si sente in sottofondo. Insomma una delizia.

Ebbene, come dicevo mi sono avventato sulle fette biscottate e me ne sono spazzolate otto. La sera ho raccontato questo episodio alla dottoressa Cippi, la quale mi ha detto “Papà ma non ti rendi conto di come sei cambiato? Ti senti in colpa per otto fette biscottate, quando un mese fa ti spazzolavi due etti di amatriciana con la sugna senza battere ciglio!”. E in effetti debbo dire che la motivazione in questo momento è molto forte, come sempre quando gli sforzi pagano.

E mi dà anche molta soddisfazione la mia camminata mattutina, mi sono attestato sui 40 minuti con percorrenze che variano dai 4,5 ai 5 km. Il che significa camminare molto velocemente, con ritmo sostenuto e passi molto lunghi. Il che richiede un certo livello di concentrazione, e mi fa iniziare la giornata meglio. Certo serve tanto tempo. Perché tra camminata, stretching, attesa per smettere di sudare, se ne va via più di un’ora. Non mi spiace alzarmi presto, però se mi capita di restare a letto oltre le 6.30 sono costretto a saltare l’esercizio. E credo che sarà più difficile d’inverno, quando è buio la mattina e magari piove. Sarebbe importante continuare, speriamo bene.

Chiudo con due bellissimi video.

Il titolo del primo è “This is our planet”. Una raccolta di immagini da satellite contenenti le luci notturne, l’aurora boreale, e tante belle viste diurne. Un piccolo capolavoro, pubblicato da un diciottenne.

Il secondo è in inglese (perdono) e spiega con dei cartoni molto ben fatti che cosa mai sia il famoso Bosone di Higgs, la cosiddetta “particella di Dio”. Buona visione.

54 pensieri su “Six gone, six to go

    1. Wish aka Max Autore articolo

      Ah guarda quando vieni a Roma devi fare scorta, ricordiamocelo insieme, provvedo io all’approvvigionamento… Ho aggiornato il post, mi erano rimasti “in canna” due video che volevo condividere.🙂

      Mi piace

      Rispondi
  1. Biancaneve Suicida #OVERDRIVE#

    Cazzu cazzu, -6!!!!!Pèpèppeppepepè, riesumerei anche una vuvuzela, ce l’avessi (sì, sto lavorando alacremente perché le vuvuzelas non siano dimenticate)! I video sono fantastici ma quello sul bosone devo guardarlo sul biglaptop che il piccoletto mi taglia l’inquadratura e sono andata in crash un paio di volte (poche storie, leggi: non c’ho capito un bosone) ma posso farcela…tu intanto festeggia (a stomaco vuoto XD) il mezzo traguardo che te lo meriti! Pe-pe-pèpèpè-pe!!!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Sai quanta simpatia abbia per le battaglie di principio, ma sulle vuvuzelas sono costretto a dissociarmi, neanche le sirene da nebbia mi danno tanto fastidio!!!
      Per il festeggiamento ho provveduto la sera stessa del controllo, ero a cena con amici e sono andato in completo “sgarro”, anche se debbo dire mangiando comunque non esageratamente. In ogni caso antipasto, primo e secondo… Il giorno dopo avevo preso due kg, ripersi il giorno successivo (ritenzione idrica da eccesso di salumi!) Ora sto buonino buonino… e ho preso la app della Nike per la corsa, che mi dà le performance della camminata secondo per secondo… così aggiungo un pizzico di competizione con me stesso che non guasta mai!😉

      Mi piace

      Rispondi
      1. Biancaneve Suicida #OVERDRIVE#

        Bravo! Comunque la mia battaglia per principio nasce dalla frustrazione di essere l’unica sul pianeta a non sapere cosa siano o come siano fatte o che suono abbiano o qualunque altra cosa perché per i mondiali in Sudafrica dovevo essere su Marte…ma erano in Sudafrica, vero???

        Mi piace

        Rispondi
  2. ђคгเєl

    oh beh….6kg mica son pochi eh!!! io in questo periodo non ci sto riuscendo proprio…mannaggia!!! che poi…vedi come son diversi i dottori tra di loro con le loro teorie….il mio nella dieta a pranzo e a cena niente frutta! solo o colazione merenda e spuntino! bohhh!ognuno con le sue teorie😀
    dai dai che ce la faiiiii….hai la forza di volontà di andare a camminare la mattina..e chi ti ferma più!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      La mia dietologa mi dice sempre che ciascuno ha la sua dieta, e si è riferita a me come “fortunato” in quanto maschio adulto (bontà sua non sono ancora decrepito :D). Ha molto calcato la mano sulla necessità di risvegliare il metabolismo con un po’ di attività, leggera ma quotidiana. E in effetti 40 minuti di cammino non sono pesanti, anche con il caldo feroce. E comunque, come sostengo da tempo, l’unica vera dieta è la MDM. Che non è una sigla esoterica come quelle che si sentono oggi, sta semplicemente per “Magna De Meno”. That usually helps😀😀😀

      Mi piace

      Rispondi
  3. tittisissa

    Bene, bravissimo! La perseveranza premi e da oggi ti chiamerò Persy😀😀
    Le fette biscottate Gentilini (anche se nun so’ romana de Roma) le conosco benissimo! E le amo…anche se non sempre riesco a reperirle. Le mie preferite sono quelle integrali😉
    Continua così, d’inverno (e te lo dico per esperienza) la volontà a camminare sarà inferiore ma non demordere…datti al tapìrulan😉 SEI TUTTI NOI!!!!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Eh, di biscottifici come Gentilini non ce n’è tanti in giro… Per me una vale l’altra, mi danno un gusto la mattina, anche se sono solo due e con un velo microscopico di marmellata…
      Per l’inverno stavo pensando che se trovo una piscina che apre presto potrei andare a nuotare, anziché camminare, o alternare nuoto e cammino.
      Poi adesso mi sono preso una app della Nike che rileva istantaneamente il tempo al chilometro, e mi consente quindi di spingere quando vedo che calo, il che aggiunge un pelino di motivazione in più che non guasta mai. Ora mi sono settato sui 5 km, che percorro in poco più di 40 minuti. Il tapis roulant non so… francamente 1) non so dove metterlo e 2) me pija a male camminare dentro casa… vicino a dove abito io è tutto verde, è un piacere uscire.
      E come ho scritto sul blog di Iaia stamattina un altro chiletto se n’è andato, e quindi ne mancano 5 soltanto! (soltanto sefappeddì, ma insomma è incoraggiante).
      Io spero solo di riuscire a cambiare testa, e mantenere il peso raggiunto con delle abitudini alimentari diverse. Il che significa che ogni tanto si può anche sgarrare, ma la regola deve essere differente. Il che significa ulteriormente che è sciocco cercare gratificazione nel cibo durante la settimana, e che bisogna gratificarsi in altro modo. Ma questa è un’altra storia, la racconto se ci arrivo…😉

      Mi piace

      Rispondi
      1. Amaradolcezza

        Per prima cosa supercomplimenti!!!!
        6 kg sono veramente un bel traguardo!!!
        e poi l’importante è sentirsi bene e motivati!

        ma MDM è fantastica.. da oggi sarà la mia filosofia di vita!!!!

        ma quest’app della nike come si chiama? la vorrei anche io.. ma è per ipod o iphone?

        un bacio grande

        Mi piace

        Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          La app è per tutti e due, si chiama Nike Running.

          Per le modalità di realizzazione della MDM, io mi regolo così: ogni volta che mi viene fame disegno qualcosa con Draw Something… te ne sarai accorta!!!!😀😀😀

          Concordo, l’importante è sentirsi bene e motivati. Il resto è facile. Certo meglio evitare di andare a cena con amici…😉

          Mi piace

          Rispondi
  4. Amaradolcezza

    maxxxxxxxx

    da oggi sono a dieta anche io..
    se ti dico che mi mangerei un bue?
    e per giunta sto studiando uno dei 3 esami che mi mancano che mi sta facendo impazzire…e parto già negativa e uffa!!!
    quindi niente abbuffate di schifezze mentre studio!

    vado a bere tanta acqua e a mangiarmi un frutto… che è meglio!

    grazie per l’app…

    un bacione

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Eheheheh, il bue con le corna e la coda o senza? Perché questa è una differenza importante… ho imparato che è fame vera quando non te ne frega niente neanche se il pollo è da spiumare… potresti tirargli il collo da sola senza neanche pensarci un picosecondo!
      Per lo studio… caramelle dietorelle, sono un mito! 0 calorie e tanto gusto, provare per credere!

      Mi piace

      Rispondi
  5. Amaradolcezza

    allora stasera devo andare a euroma a prendere un regalo per una mia amica e mi vado a comprare le caramelle dietorelle😀😀😀
    per il bue sarebbe meglio con la coda (piatto che adorooooo)
    ma mi accontento di tutto!
    mi sono appena accontentata di 2 albicocche aspre da morire!!!!!
    😀

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      no, le albococche aspre no. Non si può. Ecco, questa è una cosa che ho imparato. La qualità della frutta e della verdura cambia RADICALMENTE la dieta. C’è un gioielliere (perché fruttarolo non rende l’idea ;)) all’inizio di via Cesare Pavese. Ha della frutta e della verdura SPETTACOLARE. Eccheddiamine, dieta mica vuol dire tafazzi!!!😀

      Mi piace

      Rispondi
  6. Amaradolcezza

    davvero??????
    io prima ogni tanto andavo a agricoltura nuova (ha un banco al mercato di tor de cenci) ma ultimamente la qualità e il sapore è calato e il prezzo è aumentato!
    devo provare questo tuo!
    i miei il sabato vanno al mercato di laurentina e in genere le cose sono buone!!
    queste albicocche me le ha date un vicino.. sono piccole e bruttine io pensavo che erano dolci e succose e invece! sono rimasta fregata..
    ma a pranzo ho mangiato una pesca percoca che era la fine dl mondo!!!

    e stasera polletto e passato di verdura freddo!

    Mi piace

    Rispondi
  7. Luci

    Che ce l’avresti fatta io non avevo dubbi… come ti ho detto qualche giorno fa in altra sede, per questa, come per tutte le altre cose, tu hai tutti i mezzi e i numeri per farcela! E quando verremo a Roma ci accompagnerai a far scorta di queste delizie… così te le togliamo di torno e non hai tentazioni!😉 E grazie mille per il primo filmato; queste sono quelle cose che mi lasciano senza fiato… meravigliose e affascinanti… ti giuro, batticuore puro dal primo all’ultimo secondo!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Eh sì. Quel filmato è proprio da brivido. Emozionante.
      Se venite a Roma vi porto da un’altra “spacciatrice” che è un po’ fuori mano per la spesa di tutti i giorni, si trova a Fiumicino, e parte delle cose che vende sono di sua personale produzione…😉

      Mi piace

      Rispondi
      1. tittisissa

        ‘A coso!! Ammè nun m’hai portato da nessuna parteeee me tocca de ritornà n’antra vorta pè vedette! Ma ciò sai che nin so se te riconoscerebbe co’ tutti quei chili persi…me sa che stento a riconoscette🙂

        Mi piace

        Rispondi
  8. 黒子 くろこ kuroko

    allora. here i am. intanto il primo video fa venire i brividi. voglio poi sperare che è una questione di connubio orario/materia se non riesco ad intellegere del tutto il secondo video. anche se è un piacere per gli occhi quell’animazione X)
    fette biscottate. gentilini. saranno minimo 5 anni che non le mangio. non appaiono proprio in dispensa. questa loro sparizione è un po’ un mistero dato l’apprezzamento generale che le accoglie..
    questi ultimi 3 giorni ho mangiato da stare male. non penso molto all’effetto in termini kilogrammatici (anche se quello terrorizza alquanto) quindi concentrandomi sugli effetti sensibili, non solo visivi, devo recuperare un po’. che l’apparato digestivo è un essere suscettibile.
    comunque. cerco un termine che non mi viene quindi niente. chiudo così. daje.

    Mi piace

    Rispondi
  9. angyerry

    1. BRAVISSIMO!!!!
    2. Il mio lui lavora di fronte alla fabbrica gentilini🙂 a natale regaliamo a tutti le loro fantastic he confezioni di latta con dentro 10 biscotti di ogni tipo … Troppo buoni🙂 comprese le dette biscottate….. Se le vuoi a prezzo di fabbrica basta che me lo dici e ti faccio una scorta annuale🙂
    3. Video delle stelle stupendo🙂
    4. Infondimi un po’ di costanza per la camminata mattutina santo cielo🙂

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      1. Grazie mille *si incina*
      2. Tu neanche immagini in che guaio ti sei cacciata…😀
      3. Ogni volta che lo vedo mi vengono i brividi!
      4. Quando apri gli occhi, pensa solo che devi andare a camminare. Lascia perdere tutto il resto, i programmi della giornata, gli ammennicoli… Pensa che devi uscire e allenarti. Punto. Con me funziona!😉

      Mi piace

      Rispondi
  10. gluci77

    Sono appena tornata dalla Conad… ho trovato le fette biscottate Gentilini… Non ho mai mangiato delle fette biscottate così, giuro loro amore eterno!!! E adesso che Angela ha parlato della scatola di latta con i biscotti… non avrò pace finchè non li avrò trovati!!!!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      È vero. In questo mese e mezzo ci sono stati (pochi) giorni nei quali ho dovuto forzarmi a uscire. Ma non me ne sono mai pentito, le sensazioni di benessere superano di gran lunga il piacere dell’ozio.

      Mi piace

      Rispondi
  11. Claudiappì

    ‘ste fette biscottate Gentilini le voglio assaggiare assolutamente. Un mio caro amico romano me ne parla sempre! E comunque i video sono bellissimi, mi manca un po’ la mia rubrichetta (sì, me lo dico da sola)😉
    Ps. complimenti per i risultati! :*

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      TED è stata una rivelazione, ce ne sono altri disseminati nel blog e altri ancora che voglio postare. La tua rubrica manca anche a me…🙂 E Gentilini è un must assoluto, assaggia anche i Novellini e gli Osvego, sono biscotti mi-ti-ci…🙂

      Mi piace

      Rispondi
  12. Pingback: del preservare un sottoinsieme: esce il libro di Max | Rem tene, verba sequentur. O anche no?

Metti una goccia nel serbatoio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...