Gatti ministri

Non parlo spesso di politica, non voglio un blog politicizzato. Però ci sono dei casi in cui non si può tacere. Era già accaduto quando si è dimesso il Trota, in quell’occasione mi sono lasciato andare alla malinconia per i “bei tempi andati”, quelli in cui la politica era ancora qualcosa di pseudo-serio.

Oggi sento di non poter tacere rispetto all’ennesima uscita del ministro Fornero, che ha scoperto, bontà sua, due cose: la prima, le tasse in busta paga sono troppo alte; la seconda, le retribuzioni sono troppo basse.

A volte sembra che Elsa Fornero viva nel Paese delle Meraviglie. In barba a tutte le fonti di informazione ufficiali e non, che denunciano da anni questi problemi, lei deve aver fatto un sogno premonitore, ed essere stata illuminata sulla via di Damasco. E in questo sogno ha finalmente capito che i lavoratori dipendenti sono strangolati dalle tasse, e che le retribuzioni hanno perso moltissimo potere d’acquisto rispetto ai tempi della lira.

Aspettiamo con ansia le prossime rivelazioni targate Fornero: “gli artigiani non rilasciano fattura per i piccoli lavori di manutenzione in casa”; “i professionisti gestiscono una doppia contabilità, quella ufficiale e quella in nero”; “tantissimi extra-comunitari lavorano in nero”; e speriamo che si accorga anche che le banche non pagano l’IMU, insieme con Santa Madre Chiesa.

Queste considerazioni mi spingono ad allargare il cerchio, e a cercare di tirare un po’ le somme delle azioni intraprese da questo governo sulla strada del risanamento; cito le principali, confido mi si perdoni l’atteggiamento tranchant.

  1. Aumento dell’IVA
  2. Aumento della benzina
  3. Aumento della tassa sulla casa

Ed è qui che nasce il titolo del post. Perché per varare queste misure non c’era bisogno di scomodare il presidente della Bocconi, e tutte le illustri menti che compongono l’attuale governo. A casa mia ci sono tre gatti, anche piuttosto belli, che se posti sul ponte di comando avrebbero probabilmente partorito gli stessi brillanti, inusuali, geniali provvedimenti. Credo che Cesare (il tigrato) sarebbe un eccellente Primo Ministro, Mario (il nero) potrebbe occuparsi del Dicastero Economico, e Camilla sarebbe un’eccellente sostituta della Fornero. Per lo meno è gradevole alla vista.

Annunci

15 pensieri su “Gatti ministri

  1. Biancaneve Suicida #OVERDRIVE#

    Ma sono da spupazzare infinitamente!!!
    Quello che a me preoccupa più di tutto è il fatto che non si sia fatto nulla per rilanciare, ma rilanciare davvero. Anzi. Si mortifica la preparazione, si continuano a maltrattare i laureati, si pensa bene di rialzare follemente le tasse universitarie penalizzando i fuori corso e ignorando il fatto che, tra quelli che vegetano all’università perché è comodo, ci sono tanti fuori corso lavoratori che, tra appelli impossibili, ritardi, permessi negati e tutto, oltre probabilmente ad avere un lavoro di merda e accendere un cero a San Gennaro ogni 15 minuti per avergli fatto trovare quel posto di merda, vengono trattati veramente come fossero parassiti del sistema, eppure pagano le tasse senza poter frequentare i corsi, senza riuscire a dare esami e riuscendo, quando va tutto bene, a strappare il ricatto di un 18. Vabbè, ma questo è un altro discorso.
    ..e i gattoni, mon dieu, sono belli da matti!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Eheheheheh vengono spupazzati enormemente… Sono da invidiare!!!
      Sul rilancio. Sono d’accordissimo. E c’è di più. Sarebbe necessario rimettere mano alla scuola secondaria, e alla ricerca, e al rapporto tra università e imprese. Cesare e Mario hanno scritto vari documenti su questo, tutti rivisti e approvati da Camilla. :mrgreen:

      Mi piace

      Rispondi
  2. pani

    se c’è un posto vacante o se hai bisogno di un sottosegretario, ti mando la mia Kiki. Non so cosa le si potrebbe affidare ma di sicuro non farebbe brutta figura

    Mi piace

    Rispondi
      1. pani

        allora deve affilare le unghie. C’è già baffino d’alema che scalpita per gli esteri.
        Comunque sia, abbiamo avuto l’ennesima prova che questo governo serve solo per fare il lavoro scomodo che i precedenti non hanno avuto il coraggio di fare. Quindi, amaramente, mi viene da dire che in Italia forse si potrebbe fare a meno del parlamento e magari richiamare, che so, i Savoia!
        Anzi, prendiamo dei parlamentari stranieri.

        Mi piace

        Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          La mia considerazione è ancor più amara: invece di fare ciò che realmente servirebbe (recupero dell’evasione e contestuale riduzione delle tasse in busta paga rilanciando i consumi) si sistemano i conti alla bell’e meglio usando le solite vecchie tecniche che impoveriscono il ceto medio e aumentano il gap tra ricchi e poveri. Altro che governo dell’equità!

          Mi piace

          Rispondi
  3. tittisissa

    Leggo solo ora, al rientro dalle ferie. E mi è subito partito un bel mal di pancia.
    A parte la pucciosità e coccolosità dei tre bei micioni (i quali, ti fanno fare una meravigliosa figura!), ti pregherei di non associarli a tali losche figure che ne declinano rovinosamente il suntuoso e personalissimo fascino felino.
    Chissà perchè quando sei in vacanza, vivi in una sorta di limbo dove pare che nulla ti possa toccare, ma appena rientri alla normalità della vita quotidiana, ecco che ti si ripresenta inesorabile il quadro vergognoso della politica interna.
    Sarebbero riusciti meglio nella sostituzione di quei personaggi tre semplici amebe, ognuna con un solo neurone, altro che gatti!!

    Mi piace

    Rispondi
  4. 黒子 くろこ kuroko

    finalmente posso perdermi ancora in questi lidi..wazza nostalgy……
    comunque quei tre hanno il mio voto a priori, sia ben chiaro. rovesciamo il governo ed instauriamo una gattocrazia. almeno avremo tutti diritto ad una ciotola di croccantini e un goccio de latte al giorno. e il servizio settimanale puliscilettiera per i più abbienti.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Seeee… Questi sono veri signori, allora, altro che abbienti! Due diconsi due lettiere (altrimenti facevano la fila, purtroppo non sono mai riuscito a fotografarli ma giuro che vedere il gatto che aspetta fuori che l’altro abbia finito è assolutamente esilarante), servizio pulizia quotidiano e cambio lettiera intera settimanale!

      (e ti ringrazio tanto per l’apprezzamento, questi massaggini dell’ego fanno un gran bene..l :D)

      Mi piace

      Rispondi
  5. pesopiuma

    Mi ero persa il post, e il mio cane si vorrebbe candidare all’istruzione (proponendo di abolire lo studio delle lingue a favore dell’annuso, sistema che apparentemente permette di capirsi a qualsiasi latitudine). Voto senza dubbio i tuoi gatti, tutti.

    Mi piace

    Rispondi
      1. pesopiuma

        Giusto, un breve cv. Si chiama Oliver, ha un’età indefinibile (ma millanta di aver seguito i corsi di Federico Caffé alla Sapienza, quindi fatti un’idea), tanto quanto la sua razza – posso dire che è il risultato di un incrocio tra maschio e femmina, ma non di più. Punta molto sull’importanza dell’interrazialità e pare che in gioventù abbia partecipato ad un movimento sovversivo – ma non violento – per la libera distribuzione delle crocchette. Sta preparando il suo discorso di insediamento, è davvero molto commosso e pronto ad affrontare questa nuova avventura.

        Mi piace

        Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          Hmmmmmm una specie di Pisapia, sembrerebbe. Il fatto che sia romano depone a suo favore (il presidente in pectore è molto sensibile alla conterraneità). Bisognerà pilotare una oculata campagna stampa per dare risalto alla non violenza del movimento e del suo fine nobile. Ma sembra un ottimo acquisto.

          Mi piace

          Rispondi

Metti una goccia nel serbatoio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...