Tu che hai votato ad cazzum

scheda-elettorale-camera-lazio1-lazio2

Prendo le mosse da un post che mi è particolarmente piaciuto, di intesomale, che trovate qui. Elinepal e masticone lo hanno ribloggato. Io non voglio farlo, o meglio. Voglio copiaincollare la parte significativa, per me, e aggiungere delle cose. Il buon intesomale se la prende con chi ha votato Grillo. E ha tutte le ragioni, perché dice, e io sono completamente d’accordo con lui:

Tu sei la merda.

Sei un imbecille, sei quello che è convinto che la tua prozia che sapeva quante volte lavare la tovaglia per farla durare a lungo potrebbe guidare l’economia mondiale meglio di quelli che chiami: i professori. Sei quella solenne testa di cazzo che pensa che il cancro si curi con rimedi naturali, ma nessuno lo dice. Pensi che chiunque abbia una competenza in realtà sia un truffatore. Pensi che si possa “uscire dall’euro” senza rinunciare alla globalizzazione, perché pensi anche che Skype™ sia la rivoluzione internazionale portata dagli angeli del progresso, e non una compagnia come le altre (guarda il ™, genio, lo sai cosa vuol dire?). Pensi che i pannelli elettrici di un rifugio alpino a 3000 metri di quota dimostrino che la natura ci dà quel che ci serve: sveglia, siamo sette miliardi di stronzi e ognuno vuole il suo fohn. Pensi che i posti di lavoro non ci siano perché qualcuno li nasconde, che ogni soluzione sia a portata di mano ma celata dai folletti cattivi, hai ancora il cervello pronto a inventarsi untori e a riempire le piazze per vedere il santone di turno urlare il nome del nuovo unguento che guarisce i moribondi. Sei quel deficit mentale indegno di calpestare le strade del XXI secolo che, dopo aver ricevuto una laurea in scienza delle GIF animate e aver maturato l’aspirazione di diventare un manager creativo, pensa che lo spread non esista, sei quell’essere decerebrato nato per partenogenesi dagli avanzi di un peeling di Berlusconi che nemmeno si accorge della banale ripetitività della triste vicenda: i vostri slogan sempre uguali li regalate di volta in volta al parruccone di turno, e quello promette sempre qualche milione di posti di lavoro, e lancia palline di zucchero e merda omeopatica nei becchi allineati di un esercito di sudici piccioni senza anima e senza idee.

Io però non mi accontento, perché insieme a queste “solenni teste di cazzo” ci sono anche quelli che hanno votato Berlusconi. E a questi signori voglio dire che non è pensabile che dal 1994 ad oggi non si sia imparato nulla, non si sia visto nulla, non si sia capito nulla. Nel 1994 io l’ho votato. Ebbene sì, sono probabilmente uno dei pochi che lo ammette, ma vent’anni fa mi sembrava quasi possibile la realizzazione di un sogno, un imprenditore che aveva fondato dal niente, e gestito molto accuratamente, un vero e proprio impero, poteva essere sulla carta davvero una risorsa per il paese. Nel giro di un paio d’anni ho capito. Ma non perché io sia particolarmente intelligente, ma perché la dimensione delle porcate compiute era talmente epocale che non poteva, semplicemente, passrare inosservata. E quindi è iniziato il lento processo di disaffezione verso la politica, che tutti ben conoscono. E però. Porca puttana, non posso fare a meno di usare il turpiloquio. Non è possibile, dico NON E’ POSSIBILE che dopo 20 anni, dopo che sono stati promessi un milione di posti di lavoro, la riduzione delle tasse, più gnocca per tutti, e chi più ne ha più ne metta, dopo 20 anni di “sono stato frainteso”, di cucù alla Merkel, di “sono al telefono con Erdogan”, di “Mister Obaaaaaaamaaaaaa”, di “culona inchiavabile”, di “era la nipote di Mubarak”, di piselli al sole in Sardegna, di rivelazioni Daddariesche, di lettere della povera Lario dove chiedeva aiuto per Lui (Lui, che ha un flglio che si chiama PierLui, come felicemente hanno inventato a “Un giorno da pecora”), dopo vent’anni di prese per il culo feroci, all’insegna del “è bianco” salvo il giorno dopo dire “mi hanno frainteso è nero”, e via così, non è possibile che dopo vent’anni di questa tarantella, ancora il 30% degli italiani abbia il coraggio di votare per Berlusca. Ecco. Siete patetici. Peggio delle merde che hanno votato Grillo.

E il dato allarmante, veramente allarmante, è quello sul quale nessuno si sofferma. Il dato sull’affluenza. I non votanti sono 1 su 4. In aumento. E Grillo col cazzo che ha intercettato il non voto. Il non voto è rimasto tale. E anzi. E’ peggiorato. E se andiamo avanti in questo modo, finirà che il discorso sull’aula “sorda e grigia” lo terrà un comico genovese. E allora sì che saranno cazzi. Per tutti. Ma forse i treni arriveranno in orario.

74 pensieri su “Tu che hai votato ad cazzum

  1. itacchiaspillo

    Sono d’accordo con te su berlusconi.
    Per il resto, che ti devo dire, io ho votato M5S.
    E, guarda, puoi dire quello che vuoi, ma almeno ora c’è qualcuno che sta pensando di aver sbagliato se la gente si è buttata su grillo.
    A me basta questo.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Ho argomentato “a casa tua”, diffusamente. Come detto, al netto delle incazzature estemporaneee, rispetto le idee di tutti. Permettimi però di dirti che se dici “a me basta questo” mi viene spontaneo commentare che ti accontenti di poco.

      Mi piace

      Rispondi
      1. itacchiaspillo

        mi accontento di poco perchè ci hanno abituato ad accontertarci di poco. Di politici che dicono una cosa e si comportano in tutt’altro modo, di idee che faticano a decollare, di “cambiamenti” e mai uno, a partire da loro. Io il cambiamento lo volevo nell’era monti da loro per primi. Mai uno che ha detto la gente chiude, si suicida, non arriva a fine mese e io mi faccio schifo da solo di prendere 16000 euro al mese voglio ridurmi lo stipendio per rispetto.
        nessuno l’ha detto. e io mi sono stancata… e a quanto pare si sono stancate un bel po’ di persone. Lo slogan “mandiamoli tutti a casa” con me ha funzionato. Che ti devo dire, porterà gente nuova in parlamento, magari si faranno prendere dal sistema entro due/tre settimane. Io ci spero che cambi qualcosa, ci meritiamo gente migliore di quella che c’era.

        Mi piace

        Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          Io se prendo un autobus voglio che chi lo guida abbia la patente e abbia fatto un corso di guida. Come dice G qui sotto, ci sono tanti ragazzi che la gavetta l’hanno fatta e continuano a farla, che non si improvvisano gestori della res publica solo perché sono incensurati. E’ un po’ questa la rabbia. Ma vedremo. Vedremo.

          Mi piace

          Rispondi
          1. Giuseppe Volzone

            Max, rispetto le tue idee, ma mi sono fatto una lista di persone che avrei votato ed ho scoperto che per un motivo o l’altro avrei dovuto scartarle e non sto qui a fare l’elenco. Ora ho almeno la speranza che un bel po’ di magnapane se ne sono tornati a casa. Meglio un ladro professionista della politica oppure un newbie almeno all’apparenza senza problemi giudiziari? Vivo di speranze ma almeno questa certezza ce l’ho. Uno che sapeva guidare lo stato l’avevamo e l’abbiamo mandato a casa prima di Natale, poteva continuare ma non e’ stato così. Ciao. G.

            Mi piace

            Rispondi
  2. Sampei78

    E allora io sono una merda… Assodato il fatto ke ki ha votato SB dopo anni di menzogne e prese x il culo, è piu merda di me, però permettimi di non nutrire una profonda stima verso ki ha dato il voto alla compagine di Bersani.
    Ke ha sparso e asperso merda verso Renzi, Ingroia, Vendola, Grillo. Personaggi discutibili, ma certamente più accattivanti, interessanti e vicini (sociopoliticamente) alle loro idee…

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Diego, ho editato il commento e l’ho sistemato nella sua ultima versione.

      L’ho detto un po’ dovunque. Al netto delle incazzature estemporanee, mi faccio un punto d’onore di rispettare le idee di tutti. Però sono preoccupato. Preoccupato per il fatto che un arruffapopoli (anzi due) ha in mano e tiene al guinzaglio un centinaio di parlamentari della repubblica e una cinquantina di senatori.

      Il voto a Bersani è un voto come quello che Montanelli, buonanima, diede tanti anni fa alla DC, “turandosi il naso”. Fosse stata una situazione differente, avrei messo la fetta di salame nella scheda con la famosa scritta “Ve sete magnati tutto, magnateve pure questa”. Ma mi sono turato il naso. Come se lo è turato chi ha votato Monti.

      Apprezzo molto il tuo commento, Diego. Perché credo che il confronto sia sempre utile. Sempre. E come diceva Voltaire, non sono d’accordo con le tue idee, ma mi batterò sino alla morte perché tu possa esprimerle.

      Mi piace

      Rispondi
  3. tramedipensieri

    Buongiorno Max…non riesco a capire questa rabbia e disgusto verso Grillo. Posso capire il comico, posso capire che dietro di lui c’è una regia, posso capire (sarà vero?) l’avvicinamento a Casa Pound…ma diamine tu stesso dici di aver votato per B. vent’anni fa e ne hai spiegazione…per poi renderti conto di aver preso una cantonata.
    Io non sopporto chi, ancora, ha votato Berlusconi.
    Ma ricorda che oggi non puoi “condannare” e ritenere una “merda” chi vede in Grillo ciò che vedevi tu 20 anni fa in B.
    Io non dico mai chi voto e se voto.
    Ma di B. sappiamo com’è: ha, diciamo, governato.
    Di Grillo non sappiamo pressochè nulla. Ed io sin tanto che non vedo le persone “in azione” non posso esprimermi….come nemmeno tu, penso.
    Intanto lui non si è candidato.
    Il suo movimento è composto da giovani.
    (caspita ci lamentiamo di un governo composto da vecchi…)
    Nel suo movimento sono tutti incensurati. (E ti pare poco?)
    Per la sua campagna elettorale non ha usato i miei soldi e neppure i tuoi.
    Non sarà il bene….ma quanto vorrei che rompesse le scatole a quelli che siedono lì da tempo memorabile.
    Non penso che possa andare peggio di come va…o che possa frenare in modo determinante la crisi.
    Mi auguro che questo movimento fatto di giovani, in cui io credo, pur sbagliando…si impegni in qualche modo.
    Scusa ma dare della “merda” a delle persone che cercano in qualche modo di cambiare, o del populista e offendere la libertà di espressione delle persone che la pensano in modo diverso dagli altri mi da fastidio.
    Possiamo dire di non essere d’accordo… ma qui, ci sono persone che usano la testa…e apostrofarle con queste parole non mi sembra giusto.

    Buona giornata
    .marta

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Hai ragione Marta, pur facendomi un punto d’onore del rispetto delle idee altrui, anche io ogni tanto mi lascio andare e mi incazzo. Questo è un momento di incazzatura. Profonda. Perché sentire mia figlia che dice “io emigro” è forte. E mi fa paura vedere con i miei occhi cose che quasi un secolo fa si sono già verificare, una massa di persone incantate da un pupazzo. Quasi un secolo fa il pupazzo si chiamava Mussolini, oggi si chiama Grillo. Ma gli argomenti erano gli stessi. Pare che non impariamo mai dai nostri sbagli, pare che non saremo mai uno Stato con la esse maiuscola, pare che non saremo mai un Popolo. Continueremo a pensare al nostro microcosmo, al nostro micro-orticello, e faremo un altro passo di allontanamento dall’Europa e di avvicinamento all’Africa.
      Mi spiace per il turpiloquio, ancorché quotato, ma i concetti sono quelli.

      Mi piace

      Rispondi
      1. tramedipensieri

        Ho capito il tuo punto di vista Max.
        Nel tuo discorso io ci vedo la preoccupazione e la responsabilità per il futuro per tua figlia…e per tutti i figli di quest’Italia.
        Ma questa situazione non si è creata ieri.
        Ma avant’ieri l’altro.
        Questo stato di cose l’abbiamo voluta venti anni fa.
        Abbiamo pensato ai figli?
        Abbiamo pensato ai giovani di oggi?
        Abbiamo sbagliato a scegliere un uomo?
        E gli altri, oggi, non hanno diritto di sbagliare?
        Forse che a noi la storia aveva e ha insegnato qualcosa?

        Max io ho sempre tanti dubbi: ripeto però non è giusto n’è bello leggere che chi ha cercato e cerca, pur sbagliando, di cambiare…di votare anche il meno peggio sia considerato in quel modo. Capisco che sei preso “dall’onda”…le tue motivazioni non sono del tutto sbagliate….
        Il tempo ci dirà….
        Grazie per il confronto.
        Grazie per aver capito il senso del mio commento.

        Ciao
        .marta

        Mi piace

        Rispondi
      1. tramedipensieri

        Può essere, si. Anche questo è possibile.😦

        Quali sarebbero secondo te le “qualifiche” per poter intraprendere il cammino politico?
        E la competenza politica quando la si ha? Ad una età…adulta, quale?
        Chiedo, eh….

        Mi piace

        Rispondi
        1. Punto e virgola G.

          Non so Marta, non so… sicuramente una persona che ha fatto gavetta dal basso. Chi sa come funziona la politica, chi conosce i compromessi dietro e le Lobby che comandano. Chi ha sempre avuto interesse.
          Ho tanti amici attivi da anni in diversi partiti…LORO (loro inteso come i ragazzi che stanno all’ombra dei partiti che già esistono) sono i veri giovani su cui tutti dovrebbero puntare. Quelli che si fanno il culo per davvero e sanno come funziona, come si lavora.
          Non dei ragazzi che fino al giorno prima facevano tutt’altro e che della realtà politica non conosco nulla.
          Capeggiati poi da un comico capeggiato da un santone.
          A me pare tutto… tutto così assurdo.

          Mi piace

          Rispondi
          1. tramedipensieri

            Mi domando come si possa dubitare su tutti questi ragazzi. Possibile che non ci sia in nessuno di loro capacità critica, intelligenza, cultura?
            Secondo te tutti quelli che lo seguono sono….dei qualunquisti? Delle persone che si lasciano abbindolare?
            Non so….
            Non facciamoci prendere dagli spauracchi….da chi ha remato contro Grillo da sempre. Vedrai che ora sarà corteggiato anche da chi non lo riteneva capace di raggiungere questi livelli di consenso.
            E allora cosa diciamo?
            Mai come in queste elezioni ho avuto dubbi…sino all’ultimo, pensa ho votato di lunedì alle 14.35.

            Un ultima cosa: Spero solo che si lavori, tutti, per risollevarci. Siamo oltre il baratro. E chiunque sia a governare che si dia una smossa.
            Non lasciamoli fare …vigiliamo sempre. Noi siamo e dovremo essere i sovrani politici.

            Perchè la resistenza ha un limite…oltrepassato il quale c’è solo da agire.

            Buona giornata a te e a tutti
            .marta

            Mi piace

            Rispondi
            1. Punto e virgola G.

              Non ho detto che non possano essere intelligenti, etc.
              Dico che non hanno le qualifiche, perché fino al giorno prima stavano facendo altro.
              (Ma poi il programma l’hai letto? Dimmi una sola proposta vera.
              Ps. proposta non è: creeremo posti di lavoro; ma come verranno creati)
              Ti lascio con questa perla:

              Ieri a 8 mezzo c’era Marta Grande (25 anni).
              La Gruber le chiede:ora cosa avete intenzione di fare?
              Tizia: (voce a pappagallo) Noi prenderemo in considerazione ogni singola proposta e la valuteremo, a prescindere dal partito da cui proviene.
              Gruber: Certo, ma voi lo sapete che non vengono proposte singole leggi, ma pacchetti, in cui bisogna scendere a compressi per ottenere la legge che si desidera, no?
              Tizia: …. (silenzio)
              Gruber: Come pensate di fare?
              Tizia:…. noi prenderemo in considerazioni tutte le proposte di legge, a prescindere dal partito da cui provengono.

              Mi piace

            2. Wish aka Max Autore articolo

              Sai Marta, a proposito della resistenza e dell’agire. Dico spesso alle mie figlie “Nel ’77 non sono entrato in clandestinità per un pelo, vista la gente che frequentavo. Guarda te se non mi toccherà farlo ora…”😉 Vedremo. Francamente non sono affatto fiducioso. Ma vedremo.

              Mi piace

  4. Hariel

    io ho letto quel post…e non ho voluto rispondere..perche non conosco chi lo ha scritto, e non mi interessa discutere con uno sconosciuto che mi da della merda. Però rispondo a te. Non mi sento una merda. Mi sento una giovane italiana che ha visto gente potente fottersene degli italiani. In una situazione davvero drastica non ho visto un taglio agli stipendi di chi vergognosamente siede in alto. Non ho visto un discorso di futuro nelle parole di questi tizi che non hanno fatto altro che parlare di soldi, della Merkel e quant’altro…ma a noi giovani chi ci pensava? E poi diciamola tutta… una rivoluzione porta sempre a qualcosa..e speriamo porti alla cosa migliore per tutti. Magari non nell’immediato, ma speriamo ci si arrivi. Preferisco gente nuova, facce diverse, voglie e desideri di gente come me..che almeno ci prova. Preferisco rischiare invece che restare nelle mani dei vecchi. Gente che ha solo pensato alle proprie tasche! Preferisco fare la rivoluzione…e sperare che sia quella giusta. Di certo qualcuno in alto si è chiesto perchè M5S ha preso tutti questi voti, e questo è già un campanello d’allarme…
    Non mi sento una merda perchè spero che il futuro dell’Italia cambi.. mi sento una merda come italiana che è circondata da gente che ha ri-dato il voto a Berlusconi..quello si. Quello mi fa paura. Non sono i giovani che vogliono rinnovarsi che mi fanno paura.
    Detto ciò..direi che ognuno è libero di pensare in modo diverso🙂

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Come già detto, ma preferisco ripetere individualmente, mi dispiace degli insulti. La rabbia è una brutta consigliera quando ci si mette a scrivere. Il post l’ho scritto alle 2 di questa notte. L’ho voluto scrivere sull’onda della rabbia, consapevole che stamattina non lo avrei scritto. E volevo esprimerla con forza la mia rabbia. E al netto degli insulti rimango della mia idea. Credo che Grillo sia un abile manovratore ed un arruffapopoli.

      Mi piace

      Rispondi
      1. intesomale

        io sono l’autore di alcuni insulti che forse hanno “triggerato” i toni accesi di altri… volevo ripetere individualmente, prendendo lo spunto da WaM, che mi rimangio i toni del mio post originario, perché sono lievemente meno incazzato, ma non le mie opinioni sulla scarsa intelligenza di chi ha deciso di provare a vedere se davvero si risolve la crisi dicendo che non esiste

        Mi piace

        Rispondi
        1. masticone

          Ti proibisco di rimangiarti i toni di quel post. Più passano i giorni e più penso che hai troppo poco. Non è’ un caso che M5S ha fatto il pieno dei voti di chi ha una scolarita obbligatoria (da privatista )

          Mi piace

          Rispondi
          1. Wish aka Max Autore articolo

            L’ultimo “ti proibisco” rivolto a me l’ho sentito piu’ di 30 anni fa dal mio papà buonanima…😀
            Seriamente, credo che le cose si possano dire in molti modi, e non mi appartiene la veemenza eccessiva condita con insulti, era questo il senso. E però d’altra parte non mi pento, perché è vero anche che “semel in anno licet insanire”. Insomma bianco E nero, come nella migliore tradizione quantistica.😉

            Mi piace

            Rispondi
  5. angyerry

    Buongiorno Max, io è da ieri che leggo offese di tutti i tipi contro tutti su tutti i social network, con grande dispiacere, perché la libertà di opinione é sacra, più della religione. E io non sono nessuno per offendere chiunque sia per aver espresso la sua… E che da questo paese bisogna espatriare non è certo per il 25% di grillo, ma semplicemente per il fatto che ci vorranno altre due o tre generazioni affinché l’Italia arrivi a livelli della Germania, della svizzera o degli stati uniti. Quindi se noi trentenni di oggi vogliamo il meglio per noi OGGI, dobbiamo fare le valige e di corsa pure, a prescindere da chi vince o meno le elezioni. In più ma voi sapete chi sta nelle liste del pd e del PDl? Non certo nobel dell’economia , della politica o della matematica ma gente che alla nonna che sa benissimo come smacchiare le lenzuola “le spiccia casa” (cit. BEA)… Vediamo cosa succede, perché solo adesso possiamo renderci davvero conto chi ha amor di paese o meno. Un abbraccio

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Mi spiace per gli insulti, ancorché quotati me ne assumo ovviamente la responsabilità. Confesso di essermi lasciato andare, soprattutto, l’ho già detto, quando ho sentito mia figlia dire “io emigro”. E come ho detto a Bibi, staremo a vedere. Rimango pervicacemente della mia idea nei contenuti. Credo sinceramente che Grillo sia un arruffapopoli, e credo che Casaleggio sia pericoloso. Vedremo.

      Mi piace

      Rispondi
    2. intesomale

      la libertà di opinione è sacra, ma lo è anche la responsabilità della propria opinione quando la propria opinione si fa scelta per noi e per altri. Queste elezioni sono state 400’000’000 buttati via. E la colpa è di tutti noi

      Mi piace

      Rispondi
  6. Bibi

    Io ho votato Grillo, per una vita ho votato sinistra, e io posso dirlo che per una vita ho votato a sinistra.
    E non solo non sono una merda, ma la grande merda è chi ha scritto quelle parole senza ascoltare un decimo di quello che il movimento 5 stelle dice.
    Probabilmente però, è solo un’altra persona che non capisce un cazzo e a cui basta che un cretino che governa da vent’anni (e ovviamente non parlo solo del nano, perché il nano non è stato ostacolato in alcun modo in questi anni da tutti quelli che erano al governo) dica che grillo ha detto che gli asini volano per andarlo a ripetere come se l’avesse sentito con le proprie orecchie.
    Italiani non solo con la memoria corta, ma con le orecchie coi tappi di cera, con gli occhi coi paraocchi e il giogo al collo.
    Ma non io.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Cri, le cosiddette proposte, ma che siano concrete, non le cazzatelle tipo “in Sicilia stiamo facendo microcredito con le quote di stipendio restituite dai consiglieri regionali”, io francamente ancora non le ho sentite. E non ritengo di avere i tappi di cera. Ho però sentito dei neo-eletti dichiarare che su proposte in linea col programma avrebbero espresso parere favorevole, salvo ammutolire alla domanda “Ad esempio quali”. Ma staremo a vedere. Oggi è il momento di voltare pagina. Oggi è il momento di prendere atto, e di vedere cosa succederà. E siccome qualcuno deve governare, oggi è il momento di capire chi sarà il presidente del consiglio e quale maggioranza avrà. Oggi è il momento di dire “vedo”, e far abbassare le carte. E capiremo insieme se è un bluff, o se c’è un bel punto.

      Mi piace

      Rispondi
  7. Punto e virgola G.

    Ieri a 8 mezzo c’era Marta Grande (25 anni).
    La Gruber le chiede:ora cosa avete intenzione di fare?
    Tizia: (voce a pappagallo) Noi prenderemo in considerazione ogni singola proposta e la valuteremo, a prescindere dal partito da cui proviene.
    Gruber: Certo, ma voi lo sapete che non vengono proposte singole leggi, ma pacchetti, in cui bisogna scendere a compressi per ottenere la legge che si desidera, no?
    Tizia: …. (silenzio)
    Gruber: Come pensate di fare?
    Tizia:…. noi prenderemo in considerazioni tutte le proposte di legge, a prescindere dal partito da cui provengono.

    I
    giovani
    su
    cui
    bisogna
    puntare
    non
    sono
    questi.
    Sono
    quelli
    che
    in
    politica
    ci
    sono
    sempre
    stati
    ed
    hanno
    idee
    nuovee,
    ma
    vengono
    ostacolati
    e
    messi
    all’ombra
    dai
    vecchi
    dei
    partiti.
    Ed
    io
    ne
    conosco
    davvero
    tanti,
    a
    destra
    e
    a
    sinistra.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Non ho visto la trasmissione ma è lo stesso identico episodio che mi ha raccontato mia figlia, la quale aveva iniziato a guardare pensando “beh però, vedi… in fondo quella ha la mia età, magari è una svolta, vediamo cosa ha da dire”. Appunto.

      Mi piace

      Rispondi
  8. musicalina

    Ho sempre votato a sinistra.
    Sempre. SEMPRE.
    Ma Berlinguer è morto da un pezzo e Renzi l’hanno fatto fuori.
    Stavolta mi sono turata il naso e mi son detta: voglio essere una merda! Per una volta!
    E vediamo cosa esce fuori da tutta questa merda che ha preso il 25% dei voti.
    E’ vero non sono esperti, non sanno parlare o, forse, parlano il NON POLITICHESE ma si spera portino idee nuove ed attuabili, idee oneste e non ricattabili.
    Quello che m’ha sconvolto è il risultato del PDL.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Eh Lina, però se io prendo un autobus mi aspetto che chi lo guida abbia la patente. Perché la patente significa che ha studiato e sa di cosa parla. E non solo, mi aspetto anche che abbia poi fatto un tirocinio specifico, prima di caricare me e portarmi in giro. Io mi sento su un autobus in cui l’autista al massimo ha guidato una Panda. E salendo a bordo, mentre qualcuno gli chiedeva se sapeva dov’era il pulsante della messa in moto, ha detto che avrebbe considerato attentamente i suggerimenti di tutti i passeggeri. Non sono tranquillo, su questo autobus. E se avessi 20 anni di meno scenderei. E salirei su un autobus con targa straniera.

      Mi piace

      Rispondi
      1. musicalina

        Se vogliamo parlare per similitudini allora…piuttosto che farmi “condurre” da chi l’autobus l’ha sempre guidato, con patente ottenuta a pieni voti, ma che, alla fine, mi ha portato a sfracellarmi contro un muro, preferisco farmi guidare, lentamente, da uno che la patente non ce l’ha, ma si è iscritto a scuola guida, è armato di buona volontà e mi assicura di restare con un piede sul freno qualora l’autobus s’impennasse verso il precipizio.
        Capisco il tuo punto di vista.
        Sono stata indecisa fino all’ultimo minuto se votare (come sempre) a sinistra.
        E se, come dice Pani, la sinistra – ora – si alleasse con il centro destra per fare un governissimo, non avrà più il mio voto!

        Mi piace

        Rispondi
  9. ema

    Il pdl ha vinto… (perchè di fatto ad ottobre lo davano al 12%) ha vinto perchè chi ha sempre votato a centro-dx non poteva votare altrimenti. L’errore che facciamo è di pensare che gli altri ragionino come noi. chi “ragiona” dal pdl avrebbe potuto votare monti o giannino, sicuramente non verso bersani (e ho i miei dubbi su uno spostamento sostanzioso verso renzi, qualora avesse vinto). Grillo i voti li ha presi per lo più a sinistra (e un po’ alla lega).
    la cosa che contesto a berlusconi, la cosa principale fra le altre, è che ha gestito e gestisce un partito alla imprenditore medio italiota: è una cosa sua. non gestisce la successione (ha nel corso degli anni “ucciso” chiunque avesse uno standing politico maggiore del suo, Fini in primis, che poi si è dato la mazzata da solo, ma questo è un altro discorso), ha messo un pupazzo (alfano). non ha seconde linee di un certo rilievo (bondi, ma te lo vedi bondi???). E chi sta a centro-destra sarà orfano non appena Silvio se ne andrà.

    La cosa più triste è che pochissimi hanno letto tutti i programmi e, ancora peggio, quante persone sono in grado di “capirli” in modo critico? non voglio farne una questione elitaria, ma non si è parlato nemmeno un po’ di ricette giuste o sbagliate. il PD pecca del solito reato di presunzione di superiorità antropologica (e infatti mentre la menava con silvio, perdeva voti a favore di Grillo), il pdl di populismo di bassa lega…
    il problema del M5S è che è impraticabile da un punto di vista economico il programma proposto. è un partito che si spaccia per democratico, ma non lo è (chiunque abbia fatto politica “attiva”, sa che le cose partono dal basso, dalle sezioni, e salgono e si mediano con le altre proposte e arrivano alla direzione centrale). è un partito con persone che non sono adatte a gestire la cosa pubblica. è un partito che non è un partito: finiranno alla Camera e Senato persone che non si conoscono, che su temi che sono fuori dal loro programma (e ce n’è un sacco e una sporta) non si sono mai confrontate. insomma, è gente pericolosa…

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Ecco. Pericolosa.
      Concordo quasi su tutto. Ma chi è conservatore e ha dato il voto al PdL è degno della mia disistima, se permetti. Perché c’è un limite a tutto, come ho scritto nel post. E non si può avallare l’ennesima boutade con tanto di letterina inviata a casa. Non si può. Con un incredibile sforzo, dopo aver sentito molte persone esprimersi, arrivo anche a comprendere il voto a Grillo. Quello a Berlusca no.

      Mi piace

      Rispondi
      1. ema

        mai messo in dubbio la disistima… anzi. la mia è un’analisi, non una giustificazione a chi ha votato. d’altronde, come diceva mentana, chi ha sempre tifato inter, non può tifare milan. ci vuole, a destra, un’alternativa valida a Silvio. E poi torneremo a scontrarci sulle ricette: cosa che non facciamo più da tempo immemore.

        Mi piace

        Rispondi
  10. pani

    ci sono almeno due cose che non ho mai fatto in vita mia:
    non sono mai andato in discoteca
    non ho mai votato a destra

    C’è una terza cosa che non farò mai: votare per un partito che si identifica con una sola persona, fosse anche la madonna della corona, l’obama italiano, il che guevara della bovisa, il tony blair del nordest.

    Il PD ha sbagliato un anno fa, quando per senso di responsabilità ha preferito non andare al voto e allearsi in modo inconcludente con Alfano e Berlusconi. Era l’occasione giusta per dare la stoccata finale, sistemare definitivamente quella legge porcellum (se non ci fosse ora sarebbe tutto diverso) e il conflitto d’interessi. Non l’ha fatto: troppa paura o paura di rischiare.

    Ora avrebbe di nuovo l’ultima occasione.
    Se preferisce creare il governissimo con Berlusconi, sa già che alle prossime elezioni perderebbe gran parte dell’elettorato.
    E pure il mio voto.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Il PD ha sbagliato a impedire che Renzi diventasse segretario, con delle manovre che neanche il Politburo del Cremlino. Perché, come ho detto usque ad nauseam, se Renzi avesse vinto le primarie non staremmo qui a parlare.
      Sul conflitto d’interessi francamente io sono più andreottiano, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si piglia. Secondo me il non intervento su questa materia è parte di un accordo. Che forse sarebbe stato smontato da Renzi. O forse Renzi avrebbe barattato un non intervento con la non candidadura di B. Ma tanto. E’ mera fantapolitica. Ora dobbiamo solo aspettare e vedere che succede. Il mio timore è la speculazione, credo che saremo bersaglio facile nell’immediato futuro.

      Mi piace

      Rispondi
  11. elinepal

    caro Max, ieri ho avuto solo la forza di rebloggare il post scritto da Intesomale perché ero veramente senza parole, stupita, incredula, indignata. Sono perfettamente d’accordo con te. Non basta dire che è una cazzata votare Grillo (e sinceramente con uno che lancia improperi a chiunque facendo di tutta un’erba un fascio non mi faccio insegnare le buone maniere, e igrillini imparassero che di urla e improperi ferisce di urla e improperi perisce) bisogna anche dire che è follia aver rivotato Berlusconi. Era difficile qualunque scelta e lo sappiamo. Siamo rimasti tutti questi anni in silenzio a guardare mentre un piccolo gruppo di signori in doppiopetto contenitivo ha saccheggiato l’Italia, distrutto ogni credibilità degli italiani e massacrato l’istruzione e la cultura. e non sto parlando di un solo partito, perchè non ho visto nessuna opposizione degna di questo nome. Nessuna chiamata alla piazza è stata organizzata o ascoltata. Mi sono ritrovata a quasi cinquant’anni a scendere per strada urlando contro un tentativo di manipolazione della legge sull’aborto. Ho quasi pianto quando a Piazza del Popolo ero pressata tra migliaia di donne (e uomini) con a fianco mia figlia chiedendo RISPETTO porca troia! A cosa è servito? A farsi insultare subito dopo in modo doppio. Nessun paese cambia perchè cambia la classe dirigente. Un paese che si rispetti la crea la sua classe dirigente. Avere l’idea che basta essere incensurati (almeno quello) per governare un paese a forza di slogan, da la misura di come la nostra mente sia stata sottoposta ad un vero e proprio lavaggio di massa. Pensare è difficile, pensare in questo contesto è uno sforzo enorme. Quando vivi in una bidonville il massimo è riuscire a trovare un rubinetto qualunque dal quale attingere acqua non di fogna, figuriamoci se si sta a pensare alla forma di una eventuale vasca da bagno (che cazzo c’entra sta metafora non lo so ma mi venuta e la scrivo anche per sdrammatizzare)
    Io sono una semplice ragioniera prestata al teatro. Una mezza tacca. Una che non è in grado di seguire ragionamenti complicati né risolvere teoremi matematici. A naso però, mio caro amico, il nostro compito è quello di spiegare ai nostri figli che sì, si può decidere di emigrare. Oppure ci si deve rimboccare le maniche ed iniziare a muovere il culo per cambiare qualcosa.
    piesse. la nostra clandestinità potrebbe essere organizzata nei dintorni di Amatrice? se magna bene e si dorme in pace.

    Mi piace

    Rispondi
  12. La Disfunzionale

    Il dato veramente allarmante – per me – è che ci siano stati millioni di italiani che hanno avuto il coraggio di presentarsi alle urne e votare. Non era da fare! Era da andare lì e strappare le schede davanti ai bimbetti ebeti che stanno sempre a scrutinare. Ed io sono ligure (mi svelo) e porco belin a vedere per le strade del mio paese i grillini girare con la pettorina grigia mi ha fatto paura. E credimi che avendo studiato a Genova ho fatto pratica per anni nell’evitare come la peste gli universitari militanti nella Lotta Comunista, ma quelli mi hanno spaventato. Ci manca solo il comico. Che sia genovese lo rende solo molto più plateale in quello che dice. Che noi liguri, oltre al braccino corto abbiamo anche un accento divertente e una testa di cazzo che Dio solo sa…

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      porco belin è meraviglioso.🙂
      Personalmente non credo nel non-voto, è una discussione che faccio periodicamente. Credo di più in un voto di protesta, tipo fetta di salame nella scheda, la scheda bianca insomma. Però riesco a comprendere l’esasperazione. Che credo sia il sentimento dominante in molte persone. Ed è per questo che sono così stupito del 30% a B. Evidentemente ci sono molti masochisti. Oppure molti che hanno avuto un personale tornaconto. Chissà.

      Mi piace

      Rispondi
      1. La Disfunzionale

        Temo sia molto più semplice: ci sono troppi che lo hanno votato perché sanno che qualche soldo gli tornerà. Fossero anche 50€. E arrivati a questo livello anche 50€ in più al mese possono fare la differenza. Cazzo, a me 50€ in più farebbero comodo eccome….cmq, io ho fatto verbalizzare il non voto, l’abbiamo fatto in molti, ma nessuno ne ha parlato…

        Mi piace

        Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          Beh con i risultati di Grillo non puoi aspettarti che si parli del non voto verbalizzato… Poi che i giornali abbiano fatto delle porcate orrende è un altro paio di maniche, ma in questo specifico non mi sento di buttar loro la croce addosso.
          Ecco sui 50€ francamente non capisco. Nel senso che non è possibile credere ancora alle boiate del nano. Ma davvero pensavano alla restituzione dell’IMU?

          Mi piace

          Rispondi
          1. La Disfunzionale

            Sanno che lui gli ridarà qualcosa. E poco importa se poi glieli porterà via da un’altra parte. L’importante è non accorgersi di nulla. Pensa te che tristezza! Che poi io ho sentito un po’ di gente e i discorsi sono i seguenti:
            1) Bersani è un comunista mangiapiadina e la prima cosa che farà sarà aumentare le tasse e segare le gambe alla piccola impresa, perché il voto di un comunista è prendere te che hai di più e punirti, perché se hai di più vuol dire che hai rubato.
            2) Su Monti non mi esprimo…davvero pensa di prendere dei voti seri???
            3) Grillio urla e basta! Un uomo votato al monologo, al primo sentore di dialogo va in crisi! Non ha un vero programma, vuole mandarli a casa, ok…ma poi? Che fai dopo che di politica non ne capisci che di mestiere fai il comico?
            4) Berlusconi fa schifo! Dove lo trova il coraggio di candidarsi ancora? Ma chi vuole prendere per il culo??? Però alla fine è l’unico che fa veramente il politico…..
            Eh, insomma….renditi conto! Io sento questo e continuo a sostenere che non bisogna votare più. Che cazzo voti a fare?

            Mi piace

            Rispondi
  13. Albert1

    Per fortuna che ci vogliamo bene, Max, altrimenti non oso pensare a cosa accadrebbe visto che ho votato Berlusconi, e se non ci fosse stato lui probabilmente avrei votato Grillo…😀

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Oddio Vade Retro Satana!😀😀😀
      L’ho spiegato in qualche commento. Se avessi scritto il post a mente fredda non avrei usato insulti e turpiloquio. Neanche quotando altri. Perché diciamo che non mi appartiene molto, uno stile provocatorio di questo tipo. Ma sono alla fine contento di aver ceduto alla rabbia e aver dato sfogo al mio istinto, perché si è generato un bel dibattito.
      Io per principio rispetto sempre tutte le opinioni, e come ho già detto, aspettiamo e vediamo che succede. Sono abbastanza preoccupato, ma non tanto spocchioso da non apprezzare il buono, se ci sarà. Sono in “wait and see”.

      Mi piace

      Rispondi
  14. tafkamrlorenz

    max
    anche io ti voglio bene
    e non ho votato berlusca
    e non ho votato grillo
    ma ho la netta sensazione che se il piddi’ avesse stravinto, tra 2 anni avremmo avuto ancora lo stesso numero di parlamentari, nessuna legge sul conflitto di interessi, gli stessi costi della politica e una corruzione pari o maggiore
    col M5S che deve decidere se governare o meno, spero che almeno una di queste cose qui sopra cambiera’
    oppure verranno nuclearizzati allo 0,nulla%

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Me lo auguro, a questo punto. E come detto altrove, sono in una “wait and see position”. Vedremo che accade. Io credo che se Renzi avesse vinto le primarie noi oggi staremmo guardando un film molto diverso.

      Mi piace

      Rispondi
  15. perplessa

    “però se io prendo un autobus mi aspetto che chi lo guida abbia la patente. Perché la patente significa che ha studiato e sa di cosa parla”

    wish
    allora forse non abiti in questo paese. Un paese in cui sono stati (e saranno ancora) deputati/senatori gente come Razzi, Scilipoti, Calderoli, la Carlucci e chi più ne ha più ne metta
    gente che non solo non ha la “patente” come dici tu, ma non conosce nemmeno la lingua italiana e temo addirittura firmi con la X
    con quale criterio diciamo che la gente che è stata in parlamento negli ultimi ventanni sia migliore di quella che ci dovrà andare?
    cosa rende una carfagna che non ha fatto altro che mostrare culi per 25 anni, competente al punto di fare il ministro?
    ti assicuro che comprendere il meccanismo legislativo e parlamentare NON è difficile, basta volercisi impegnare per, che ne so, un mese? per il resto basta essere onesti ed avere a cuore la sorte del paese cercando di fare, non dico il superfluo, ma l’essenziale. E per questo basta il buon senso.
    Poi sinceramente preferisco che concedere tempo per “imparare” a qualcuno che arriva per “fare” che vedere gli stessi magnoni alla settima legislatura che inciuciano tra di loro.
    Poi se anche i nuovi si faranno corrompere ok, avremo sbagliato, ma almeno abbiamo provato a guardare fuori da quella che è una classe politica completamente marcia.
    Su Berlusconi sfondi una porta aperta…albert lo sa😉

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Il fatto che negli ultimi vent’anni si siano viste porcate inguardabili (vedi seconda parte del mio post) non giustifica il fatto che si vada in parlamento come degli sprovveduti, altrimenti ricadiamo nel fatto che la zia che sa lavare le tovaglie può governare l’economia mondiale. La zia non può, come non può la Carfagna. Ma siccome due torti non fanno una ragione, il fatto che la Carfagna sia stata eletta non significa che è giusto eleggere la zia. Io credo che la politica, la gestione della cosa pubblica, non si improvvisi. Quando, tantissimi anni fa, ero un imberbe giovanotto, esistevano le scuole. Scuole dove si studiavano le materie fondamentali, prima tra tutte la storia. Francamente non credo che mandando allo sbaraglio persone a casaccio si risolvano i problemi. Una classe dirigente deve dirigere, e la risposta non è il pressappochismo grilliano. Ma, come detto oramai molte volte, stiamo a vedere che accade. Continuo tetragono a ritenere che se Renzi avesse vinto le primarie sarebbe stato un bene.

      Mi piace

      Rispondi
      1. perplessa

        beh su Renzi sai perfettamente come la penso credo….😀
        l’ho stra votato e sponsoritzzato!!!
        il pd di renzi sarebbe stato (e mi augurò sarà) altro

        Mi piace

        Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          Ti dico di più, che se vogliamo fare un po’ di fantapolitica, io sono convinto che se Renzi avesse vinto:
          a) B non si sarebbe presentato per paura di essere sfidato sul suo stesso terreno
          b) il drenaggio dei voti del pd verso M5S sarebbe stato molto, molto inferiore
          E questo è uno dei motivi della mia incazzatura profonda di lunedì notte.

          Mi piace

          Rispondi
  16. marchettino73

    Bóngiornooooooo wish,sono una delle teste di cazzo:mrgreen:
    Anch’io nel ’94 ho votato il nanodimerda,salvo poi ravvedermi😀
    La mia riflessione,semplice semplice,è stata:
    Voto questi ladri cialtroni che ci hanno rovinato o do una possibilità ai nuovi?
    Ho preferito i nuovi.
    Su alcune cose sono perplesso,ma i principi che li animano mi intrigano.
    Vediamo.Dici che vuoi gente qualificata?Ne avevamo?i grillini mi parlano,fondamentalmente,di agire onestamente.Mettiamoli alla prova.
    Se questo è essere testa di cazzo allora io sono fra le più grosse😀
    A me,però,m’hanno insegnato che l’orso va venduto da morto….perché da vivo s’incazza😀
    Quindi,se hai ragione tanto di cappello….ma se hai torto torno qui…..a te ti foro quella specie di supposta,e a quell’altro bischero lo pettino ammodìno:mrgreen: (noi toscani siamo vendicativi e non dimentichiamo i torti😀

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Prendo atto della tua posizione marchettino, e di nuovo mi spiace per gli insulti, leggi altri miei commenti e troverai il perché e il percome, la tarda notte, la rabbia ecc ecc. Prendo anche atto del fatto che questi giovanotti sono parlamentari della repubblica. Ci facciano vedere cosa sono in grado di fare. Giudicherò serenamente, senza pregiudizi, sulla base dei fatti. Attenzione però, perché l’unico valore che portano in dote è la purezza. Se anche solo una piccolissima macchiolina dovesse imbrattarla, sarà il caso di cacciarli tutti con ignominia.

      Mi piace

      Rispondi
      1. marchettino73

        Per gli insulti non ti preoccupare,capisco il momento.So che non ti appartengono.Se si presentasse qualche “macchiolina” sarò il primo a condannarli.E come lo farò io saranno in molti,quindi credo non gli convenga.Questi non sono miliardari,gli conviene rigare dritti.
        Si scontreranno con la realtà,vediamo se avranno la serenità e la forza di farlo e portare avanti i progetti.
        Che gli altri sono ladri lo so,me lo hanno dimostrato.Vediamo questi che combinano.Se non rubano,si accontentano (come dicono) di 2500 euro al mese,0 privilegi e restituiscono i rimborsi allora abbiamo già migliorato.
        Su tutto il resto sbaglieranno qualcosa,ma questo fa parte del gioco.

        Mi piace

        Rispondi
  17. lezapp

    Bon jour a tous😛
    Io sono emigrato già da un pezzo… (vedi come viviamo qua), senza dover abbandonare “tutti i privilegi” di questa Repubblica…:mrgreen:
    Scherzi a parte, è una nuova era ragazzi, e come tutte le volte che l’umanità ha fatto un passo avanti, sono successi scombussolamenti di tutti i tipi…. Secondo me ci siamo dentro (nel processo di evolu./cambiam.) sino al collo, ed è indinspensabile smontare tutto, prima di ricostruire il nuovo…
    O si riformatta tutto l’OS, oppure continueranno (Essi al potere) ad installarci sopra programmi “bidon”…… e non cambierà nulla, anzi….😕

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      Oddio lez, se la nuova era è annunciata da Grillo, da considerare alla stregua di un messia, allora siamo veramente mal messi! E per riformattare il disco rigido non credo che i grillini siano sufficienti. Comunque, stiamo a vedere.

      Mi piace

      Rispondi
  18. tittisissa

    Peccato averti letto solo ora e non “a caldo”
    A parte che questa frase del post che hai copincollato è geniale tanto da convincermi a riportarla “sei quell’essere decerebrato nato per partenogenesi dagli avanzi di un peeling di Berlusconi”, posso affermare anche io che desidero espatriare da questo paese strano e abitato da creature incomprensibili?
    Non ti levo il saluto (per aver votato quel viscido di Berlu), perché ti sei ravveduto😆
    E ho fatto la rima!
    Io capisco che molti abbiano manifestato la propria disapprovazione votando Grillo, ma perché proprio lui?? E sono assolutamente d’accordo con te che il dato più preoccupante (insieme al dilagare delle opinioni giovanili di volontà ad espatriare, alle quali tra l’altro mi associo), sia la scarsissima affluenza alle urne.
    Questo è il dato peggiore. Questo dovrebbe dare da pensare ai nostri governanti.
    Io che sono sempre stata un’accesa appassionata di temi politici, adesso sono nauseata, amareggiata e delusa.
    Quando gli exit poll incominciavano a delineare il panorama, non potevo credere ai miei occhi….. Ma come si fa a votare ancora per quel nano pagliaccio? E come si fa a dar credito ancora una volta ad una manica di puttanieri (chiedo scusa per il francesismo), imbroglioni, ladri, inquisiti ed in molti casi addirittura condannati, concentrata tutta sotto il nome assai poco appropriato di popolo della libertà (dove per libertà s’intende esclusivamente la loro)?
    Se cambiamento deve essere, che lo sia fino in fondo santo cielo!
    Cosa mi significa un esito di votazioni simile?????

    Mi piace

    Rispondi

Metti una goccia nel serbatoio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...