Come te lo spiego

foto (9)

Ne ho tanto parlato di questi tramonti. E le foto le ho fatte, qualcuna l’ho postata.  Ma le foto non rendono. Come te lo spiego, a te che leggi, un tramonto così? Ce l’ho negli occhi e nel cuore, era nuvolo oggi. Il mare era color piombo. Il sole una palla di fuoco. Le nuvole avevano tutti i colori del grigio, e in alto, tra quelle più scure, ne facevano capolino alcune bianche, che sembravano un bassorilievo, tanto nitidi erano i contorni: risaltavano in mezzo alle altre come se volessero a tutti i costi farsi notare. E dopo l’equinozio il sole tramonta più a sinistra, ora è quasi in mezzo alle due case, neanche un mese fa era nascosto dalla casa ocra. In agosto è addirittura alla destra della casa ocra. E dietro, guardando dalla parte dell’aeroporto, c’erano altre nuvole e delle linee rosa che le attraversavano, scie insanguinate in mezzo al deserto grigio. Sono rimasto incantato, come se invece del mare laziale avessi davanti l’oceano.

29 pensieri su “Come te lo spiego

  1. tramedipensieri

    Non è facile ma devo dire che ci sei riuscito bene…anche io, quando guardo l’alba mi servo come punti di riferimento le costruzioni che ho davanti per vedere distintamente come il sole sorge man mano che passano i giorni sempre in un punto diverso…

    Si può spiegare vedi?…
    quello che è più difficile condividere secondo me…sono le emozioni che si scatenano dentro noi alla vista di tanta bellezza….

    Mi piace

    Rispondi
  2. apity

    Ci stancheremo mai dell’azzurro e del verde, dei tramonti e delle albe (non l’ho mai usato il plurale di quest’ultima parola)? Forse no. Continueremo a cercare di spiegare ogni tramonto a qualcuno come se fosse l’ultima bellissima novitá e andrá benissimo cosí. Instancabilmente cercheremo parole sempre piú azzeccate e sorrideremo alla luce.

    Mi piace

    Rispondi
      1. Wish aka Max Autore articolo

        Un tramonto o un’alba sono sempre l’ultima bellissima novità. Perché non ne esiste uno uguale all’altro. E perché durano poco e si evolvono così rapidamente che a volte non hai neanche il tempo di notare un cambiamento, che ce n’è già un altro in corso.

        Mi piace

        Rispondi
  3. laura

    eppure leggendo il post, ancor più che guardando la foto, mi è sembrato di “sentire” quel tramonto che hai visto oggi e di “vedere” te davanti a quel tramonto, quindi direi che ci sei riuscito… bellissimo!🙂

    Mi piace

    Rispondi
  4. liberadidire79

    non ce la fai a spiegare tanta immensità e tanta grandezza….ci si sente piccoli e incapaci di argomentare con aggettivi adatti che riescano a descrivere il calore che infonde al cuore un momento del genere…..
    però ci sei riuscito bene🙂

    Mi piace

    Rispondi
  5. tittisissa

    Io lo so! E come te provo a fermare il momento con una foto, perché ho sempre il timore che i ricordi sbiadiscano tali meraviglie, ma le foto non rendono mai giustizia.
    Il senso di pace e insieme di grandezza che si prova a guardare cielo e mare che si incontrano è indescrivibile.

    Mi piace

    Rispondi

Metti una goccia nel serbatoio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...