il mondo è tuo. piccolo ma sentito contributo a Mandela.

In mezzo a centomila commemorazioni roboanti, mi sarei astenuto da qualunque commento. Poi ho letto questo post, un ricordo intenso per il tramite di una lettura. La bellezza e la semplicità sono spesso a braccetto. Grazie, solounoscoglio.

Annunci

13 pensieri su “il mondo è tuo. piccolo ma sentito contributo a Mandela.

    1. Wish aka Max Autore articolo

      Non so. In un mondo ideale è probabilmente giusto quel che dici. Ma in questo mondo, che si trovi il modo per tutelare i propri affetti, icona o non icona, credo sia normale. Se poi chi segue, come sempre accade, non è all’altezza di chi precede, il problema non riguarda l’icona.

      Mi piace

      Rispondi
        1. Wish aka Max Autore articolo

          Holding e marchi registrati a livello planetario sono senz’altro più trasparenti di società off-shore. Diciamo che in quest’epoca io ritengo che uno come Mandela si sarebbe potuto mettere in tasca centinaia di milioni. 10 milioni l’anno è l’introito di una piccola impresa. E mi pare che oltretutto parte del ricavato sia speso in beneficenza. Francamente non vedo lo scandalo.

          Mi piace

          Rispondi
          1. TADS

            mandela in beneficienza non ha mai dato un solo centesimo, tra l’altro in tasca non si sarebbe potuto mettere niente visto che niente di produttivo ha mai fatto, la trasparenza lasciamola perdere, l’ordine di Madre Teresa fatturava milioni di dollari, non riesco ad associare virtù al denaro. Non so a chi ti riferisci parlando di società off.shore.

            Mi piace

            Rispondi
            1. Wish aka Max Autore articolo

              Allora. Mettiamola così. Io credo sinceramente che a fronte del fatto che ci si è fatti promotori di determinate battaglie, è sacrosanto non morire in miseria. Ed è altrettanto sacrosanto preoccuparsi di cosa si lascia a chi viene dopo. Con misura. Questa è la parola chiave. E credo che cifre di questo tipo costituiscano una misura corretta. Il riferimento alle società off shore è relativo ai nostri politicanti, i quali non disdegnano di mettersi in tasca qualunque cosa con qualunque mezzo. Crocifiggere qualcuno che ha pagato in prima persona per aver sostenuto una causa non mi pare produttivo. Se poi vogliamo credere al gomblotto di turno, per cui Mandela non ha fatto un cazzo, ed è stato manovrato dai Rettiliani, allora va bene qualsiasi cosa.

              Mi piace

            2. TADS

              non ho mai parlato di complotti, ho solo evidenziato una eredità milionaria frutto di proventi dovuti a una accurata mercificazione dell’immagine, non c’è niente di nobile in questo, devi essere proprio un riccazzo per considerare cifre “corrette” patrimoni rilevanti che produrranno reddito per altri 50anni. I suoi eredi già stanno guerreggiando.

              Mi piace

            3. Wish aka Max Autore articolo

              Mi pare francamente la guerra dei poveri. Ripeto, 10 milioni sono, se capisco bene, il fatturato. Cioè, ripeto, una piccola impresa. Vogliamo esagerare e dire che questi fanno il 10% di utile al netto delle tasse? Parliamo di un milione l’anno da spartire tra una ventina di soggetti, sempre se non ho capito male. Che fa la mirabolante cifretta di 50k l’anno. Un consigliere regionale porta a casa parecchio più di così, senza contare l’indotto. Poi se invece i 10 milioni sono utile netto allora è differente. Ma relativamente alla guerra, ho letto dell’estromissione di un tale per una bega da 1.2 milioni. Io non ci risolvo la vita con 1.2 milioni. Non smetto di lavorare. Se me ne dai 12, forse ci penso, a smettere di lavorare. E’ matematica. Non etica.

              Mi piace

            4. TADS

              il patrimonio di mandela ammonta a circa 16milioni di dollari, ai quali bisogna aggiungere i futuri proventi/immagine preventivati intorno ad altri 50milioni di dollari. Il marchio “mandela” è stato da lui stesso registrato a livello planetario. Un business da holding, lo ripeto, che niente ha da spartire con miti e falsi miti. Rappresenta un ideale, in sudafrica non è cambiato niente (ci sono stato) e niente cambierà mai se non qualche specchietto per allodole. questa è la verità vera.

              Mi piace

Metti una goccia nel serbatoio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...