In viso veritas

bannerino

Cari i miei 25 lettori, il blog per cui scrivo, anzi, il blog di cui mi onoro di essere un discutibile redattore, bandisce un concorso, in questo post trovate la presentazione, ma non è finita perché ci piace fare le cose in grande, quindi abbiamo un INTERO SITO dedicato!!! Che trovate a questo link. E’ un concorso sulla verità. Scrivete un racconto, da 4.000 a 10.000 battute (grazie ad adp per aver segnalato il refuso, avevo erroneamente scritto una cifra diversa… ma si sa che so’ rincojonito… :D). Con dentro la verità. Non importa come, non importa quando, non importa dove. Basta che ci sia la verità. E i migliori saranno pubblicati in un ebook gratuito. Daje, scrivete!!! Ah. Scadenza, 12 ottobre. Ma fate finta sia 12 agosto. Scriveteeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!😀

30 pensieri su “In viso veritas

    1. Wish aka Max Autore articolo

      Ma mica si giudica nel merito… racconti, Fra’! Anzi tu sei uno di quelli a cui avrei scritto in privato, perché non solo ti chiedo un racconto, ma (se ti va di farmi un favore) ti chiederei anche di mettere il banner sul tuo blog, e di spargere la voce in giro! Tu scrivi bene, e hai anche una buona vena, scrivilo, un racconto! Sul sito del concorso c’è un racconto di esempio, ma come detto nella pagina introduttiva, non c’è veramente alcun limite alla fantasia di ciascuno, basta che si parli di verità!🙂

      Mi piace

      Rispondi
  1. flampur

    Sarà che mi sto già incasinando la vita.. abbiamo messo su un blog collettivo alla Wu Ming senzaquarta.blogspot.com e non vorrei mettere troppa carne al fuoco.. MESEBRUCIATUTTOOO!!! 😉 ma ti tengo d’occhio…

    Mi piace

    Rispondi
          1. Wish aka Max Autore articolo

            Cara Marta, la supponenza di certe persone è solo pari alla loro ignoranza. Spiega (se credi) che a Roma l’amatriciana si chiama anche matriciana. Non lo dico io, lo dice Ada Boni, nel libro “La cucina romana”, di cui ti invio un paio di scatti, la copertina e la pagina dove se ne parla. Credo che tanto tempo fa ne avevo anche parlato, nel blog, ma comunque. Mi fa sempre piacere diffondere piccole perle di cultura. Non a te, eh. Tu lo sapevi.🙂

            Mi piace

            Rispondi
  2. ili6

    Ciao Max,
    volevo lasciarti un saluto e un grazie per l’ultimissimo commento che mi hai lasciato di là, ma stavolta ho pensato di lasciarlo di qua.
    Pensavo che da tempo mi soffermo a leggere cose tue da varie parti, anche se spesso lo faccio in modo silenzioso. Ma come dicevamo di là? che si seguono le persone che si ritengono interessanti, giusto?
    Ciao, un sorriso,
    Marirò

    Bella questa idea dei Discutibili: sarò attenta lettrice dell’ ebook quando lo pubblicherete.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Wish aka Max Autore articolo

      E’ così vero. Si seguono le persone che si ritengono interessanti. Se ti va di essere meno silenziosa, anche tirandomi le orecchie, fallo pure. Come hai capito, sono convinto che l’importante sia comprendersi.
      Per quanto riguarda il concorso, ma perché non provi a cimentarti con un racconto? Il massimo che rischi è che non sia accettato…🙂
      Un sorriso a te.🙂

      Mi piace

      Rispondi
      1. ili6

        No, dai, che le orecchie son delicate🙂
        ahahah, che non venga accettato è sicuro Leggi come ho scritto questo commento: un verbo ripetuto tre volte in un solo rigo! Che vergogna!! Una volta su wl esisteva il tasto correggi, qui fai un click di fretta e sei fregata, uff😦

        Mi piace

        Rispondi

Metti una goccia nel serbatoio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...